SCEGLIERE IL REGIME FORFETARIO?

Siamo ormai verso la fine del primo triennio che ha coinvolto professionisti, artigiani, commercianti, imprenditori e tutti coloro con partita iva con volume d’affari inferiore ad € 65.000,00.


Ma la scelta sarà stata giusta per tutti?


In questi 3 anni,  diversi sono stati i titolari di partita iva che si sono rivolti a questo studio per capire se il regime scelto fosse stato il più conveniente e la risposta, ahimè non è stata sempre affermativa.


Ora il prossimo 31 dicembre si potrà scegliere se rimanere nel regime forfetario o uscirne fuori. A voi la scelta.


Di seguito vi descrivo due casi da tener presente quando dovrete effettuare la vostra scelta.

In linea di massima si può affermare che Il regime forfetario è più conveniente quando più alti sono i ricavi e più bassi sono i costi. In tutti gli altri casi sarà necessario fare una valutazione caso per caso.

  1. Caso professionista

 Reddito incassato 61.000,00 Contributi versati € 13.000 Costi sostenuti € 14.000


Calcolo con il regime forfetario:

Reddito Lordo = Reddito Incassato – Costi forfetari pari al 22% dei ricavi

Reddito Lordo =  € 61.000 – € 15.000  = € 45.800

Reddito Imponibile = Reddito Lordo – Contributi versati anno precedente

Reddito Imponibile =  € 45.800 – € 13.000 = € 32.000

Calcolo imposta sostitutiva = Reddito Imponibile per imposta sostitutiva al 15%

Imposta sostitutiva = € 34.580 x 15% = 5.187

Calcolo regime semplificato

Reddito Lordo = Reddito Incassato – Costi

Reddito Lordo =  € 61.000 – € 15.200  = € 47.580

Reddito Imponibile = Reddito Lordo – Contributi versati anno precedente

Reddito Imponibile =  € 47.580 – € 13.000 = € 34.580

Calcolo imposta IRPEF  impiegando i vari scaglioni previsti dall’imposta  

Imposta IRPEF  € 7.974

Il solo calcolo dell’IRPEF dimostra come in questo caso il regime forfetario permetta di ridurre il carico fiscale di ben oltre il 35%. Il regime forfetario è la scelta più appropriata per il professionista.

Caso 2. Artigiano Elettricista/Idraulico.

Reddito 22.362 Contributi versati € 3.832 Costi sostenuti € 13.833


Calcolo con il regime forfetario:

Reddito Lordo = Reddito Incassato – Costi forfetari pari al 14% dei ricavi

Reddito Lordo =  € 22.362 – € 3.131  = € 19.231

Reddito Imponibile = Reddito Lordo – Contributi versati anno precedente

Reddito Imponibile =  € 19.231 – € 3.832 = € 15.399

Calcolo imposta sostitutiva = Reddito Imponibile per imposta sostitutiva al 15%

Imposta sostitutiva = € 15.399  x 15% = € 2.309

Calcolo regime semplificato

Reddito Lordo = Reddito Incassato – Costi

Reddito Lordo =  € 22.362 – € 13.833  = € 8.529

Reddito Imponibile = Reddito Lordo – Contributi versati anno precedente

Reddito Imponibile =  € 8.529– € 3.832 = € 4.697

Calcolo imposta IRPEF  impiegando i vari scaglioni previsti dall’imposta e detrazioni su lavoro autonomo  Imposta IRPEF  € 58,00

Addizionale Regionale e Addizionale Comunale pari a zero per reddito inferiore all’importo minimo. IRAP annullata dalla detrazione GEIE.

In questo secondo caso il regime forfetario produce una tassazione più elevata del regime ordinario di circa il 97.50% in più.

Hai bisogno di assistenza? Fissa una call con lo studio

2 commenti su “SCEGLIERE IL REGIME FORFETARIO?”

  1. IL mio commercialista mi ha detto che il reddito forfetario è sempre il migliore, anche quando quanto fatturo è elevato. E’ giusto?

    Rispondi
  2. Salve Roberto, non è sempre così! Dipende sia dal reddito che dichiara, nonchè dalla tipologia dei costi che sostiene e dai contributi versati.
    Non posso darle una risposta più precisa perchè non conosco tali elementi. In ogni caso si faccia fare dei calcoli di convenienza!

    Rispondi

Lascia un commento

Per offrirti un'esperienza di navigazione sempre migliore, questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, partner selezionati. I cookie di terze parti potranno anche essere di profilazione. Leggi la nostra Informativa sull’uso dei cookie per saperne di più oppure vai su “Personalizza” per gestire le tue impostazioni. Cliccando "Accetta" acconsenti alla memorizzazione dei cookie sul tuo dispositivo. Cliccando su "Rifiuta" accetti la memorizzazione dei soli cookie necessari.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookie tecnici necessari: %s.
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi