HAI MAI PENSATO AL TFM PER PAGARE MENO TASSE?

IL TFM è il cosiddetto Trattamento di Fine Mandato ovvero costituisce, similmente al  TFR per il dipendente, una retribuzione differita da erogare all’amministratore solo al termine della collaborazione con l’azienda.
Rappresenta uno strumento di pianificazione fiscale poiché la quota annua accantonata va ad abbattere il reddito da assoggettare ad IRES.
Per poter considerare deducibile al 100% il TFM è necessario che:
–  l’importo sia definito nel verbale di nomina dell’amministratore che deve essere approvato dall’assemblea dei soci;
–  il verbale dell’assemblea dei soci, sia registrato precedentemente l’inizio della collaborazione in modo tale da dare all’atto una data certa.
L’importo del TFM di solito viene contrattato liberamente dalle parti (amministratore e azienda), tuttavia, non essendoci una legiferazione ben definita, per evitare attenzionamenti particolari da parte dell’agenzia delle entrate si consiglia di utilizzare il principio della ragionevolezza e fissare il TFM tenendo conto:
 – della dimensione dell’azienda;
– della realtà economica di riferimento;
– del fatturato annuo dell’azienda nonché dell’importo del compenso annuo erogato all’amministratore.
Il TFM oltre a rappresentare un vantaggio fiscale non solo per l’azienda, ma anche per l’amministratore. Il  TFM infatti, quando liquidato all’amministratore sarà assoggettato a tassazione separata e non farà cumulo con altri redditi percepiti.
Se necessiti di maggiori informazioni fissa una consulenza gratuita cliccando su questo link.

Lascia un commento